Collane

Ma chi erano questi giovani eroi? Così è nata l’idea delle nostre Collane:

Argo: Produzione di narrativa per ragazzi (dagli 8 agli 11 anni). 

Una collana inclusiva tramite l’utilizzo di un Font ad alta leggibilità che permette ai piccoli argonauti di leggere e appassionarsi alle storie con semplicità. Argo fu il nome della nave dei cinquanta eroi che riprende l’aggettivo greco argos, il cui significato è “di abbagliante bianchezza” e “veloce, rapido”. Esattamente come appariranno i libri di questa collana. Questa nave conteneva nella sua prua un frammento di legno magico, proveniente dalla foresta di Dodona, che poteva parlare e fornire profezie utili a sfidare l’alta marea e le insidie del mare. Così i libri si propongono di aiutare ad affrontare con chiarezza e rapidità le avventure della lettura, illuminando le ancora numerose zone d’ombra della nostra società. 

Collane Argonauta Edizioni

Giasone: Biografie, Autobiografie, Diari e Romanzi di formazione. 

Giasone fu il capo della spedizione, l’uomo con un solo sandalo che accettò la sfida. Valoroso e opportunista, insensibile e temerario, un personaggio ambiguo e sottilmente odioso, un antieroe radicalmente diverso dagli altri guerrieri dei poemi omerici, eppure in vita da diverso tempo prima. La collana di Argonauta Edizioni si propone di descrivere le grandi, medio e piccole imprese individuali o di personaggi altrettanto misteriosi. Storie che siano di eroi o antieroi, capaci di mostrare sia le proprie debolezze sia le proprie virtù, le proprie vittorie e le proprie sconfitte, come cioè l’uomo è in realtà, al di là di stereotipi e pregiudizi. 

Collane Argonauta Edizioni

Eracle: Libri di genere gialli, thriller e noir. 

Eracle fu il più coraggioso degli eroi greci, figlio di Zeus, dunque semidio, dotato di forza sovrumana e conosciuto per le sue dodici fatiche, tra cui l’uccisione di Idra di Lerna, tra molti altri mostri: ancora neonato strangolò le serpi inviate da Era e a soli diciotto anni uccise un leone. Era decise di farlo precipitare nella follia, poiché frutto dell’ennesimo tradimento di Zeus, portandolo ad uccidere i propri figli. Eracle venne mandato a Tirinto per espiare le proprie colpe e diventare immortale, qui compì le famose dodici fatiche. Pur essendo descritto dal carattere primordiale Eracle non incarna solo la forza bruta, ma un eroe impegnato nella lotta abituale dell’essere tra vizi e virtù. La collana di Argonauta Edizioni propone storie altrettanto intriganti e coinvolgenti attraverso la tensione, la suspance e l’angoscia, trasportando i lettori nel complesso mondo “eracliano”. 

Collane Argonauta Edizioni

Nestore: La Saggistica. 

Nestore è definito come il più vecchio e saggio tra gli Achei. La sua saggezza risulta spesso un po’anacronistica di fronte a un mondo di eroi muscolosi e vanesi. Regnò nella sua Pilo e conobbe cose che i giovani non sapevano, memoria vivente di tutte le consuetudini più antiche. Nestore è uno dei pochi tra i grandi vincitori della guerra troiana a tornare sano e salvo nel palazzo, e non è un caso che l’etimologia del suo nome sia connessa a neomai cioè ritornare, a indicare colui che fa tornare felicemente il suo esercito a casa. La collana di Argonauta Edizioni ci permette di conoscere a fondo un tema di carattere storico, biografico o critico. Ci farà ritornare, ifnatti, al potere salvifico della cultura. I saggi di questa collana sono come la coppa di Nestore, oggetti raffinati e regali, «certo piacevoli a bersi». 

Collane Argonauta Edizioni

Medea: Romance

Medea, donna «dagli occhi sfavillanti», fu una maga che deteneva antichi poteri e che a proprio piacimento si serviva di orribili malefici. Nacque nella Colchide, patria esotica avvolta nel mistero ed è qui che gli Argonauti si recarono. Com’è facile intuire Medea si innamorò di Giasone, inizialmente interrogandosi tra l’amore per lo straniero e l’affetto verso la patria, infine convincendosi e aiutandolo a conquistare il vello. Donna coraggiosa rinunciò a tutto per amore, tranne alla magia e all’intelligenza. Dopo l’impresa i due fuggirono per la Grecia, ma presto Giasone si innamorò di un’altra donna, Creusa, la bellissima figlia del re di Corinto. La maga decise subito di vendicarsi: uccise i suoi due figli avuti con Giasone. Ma la storia di Medea è anche lo specchio della società greca che temeva e rigettava il “diverso”, così la tradizione letteraria consacra queste due figure: l’una negativa, l’altra positiva. La collana di Argonauta Edizioni propone di dar vita a passioni altrettanto ambigue, poiché di fronte alla divinità Amore siamo tutti spinti a impagabili dolcezze e feroci atti distruttivi, ognuno però a suo modo. 

Collane Argonauta Edizioni

Orfeo: Poesie. 

Orfeo fu l’artista per eccellenza ma anche lo sciamano, capace di incantare gli animali e di compiere il viaggio dell’anima lungo gli oscuri sentieri della morte. Il suo strumento magico era la lira, donatogli da Apollo in persona. Quando la sua Euridice morì, morsa da un serpente mentre camminava per il bosco, vagò per tutto il mondo alla ricerca di una soluzione per riavere l’amata. Orfeo non trovò molte risposte finché un eremita gli indicò la via, avvertendolo però che non avrebbe più fatto ritorno. Orfeo non si rassegnò e con il suo strumento magico raggiunse Ade. Tutte le fiere accorse per sbranarlo si addormentarono addolcite dalla sua magica melodia. La poesia è il magico strumento musicale in grado di addolcire e toccare le corde degli animi, anche dei più tormentati come quello di Ade, il dio della morte. 

Collane Argonauta Edizioni

Castore e Polluce: Racconti. 

Castore e Polluce furono i gemelli figli di Leda che, si narra, li avesse concepiti separatamente, unendosi nella stessa notte prima con Zeus e poi con suo marito, il re spartano Tindaro. Anche se appaiono sempre in coppia, la tradizione accenna a un tentativo di individualizzazione: Castore si identifica come una valente auriga e atleta mentre Polluce come pugile, facendo di entrambi i primi vincitori delle Olimpiadi. Come affermava Cortázar, il buon scrittore di racconti è un boxeur molto astuto: molti dei suoi colpi iniziali possono sembrare poco efficaci, quando, in realtà, stanno già minando le resistenze più solide dell’avversario, il romanzo. Lo scrittore di racconti sa che non può procedere in modo cumulativo, che non ha come alleato il tempo; la sua unica risorsa è quella di lavorare in profondità, verticalmente, tanto verso l’alto quanto verso il basso dello spazio letterario: il romanzo vince sempre ai punti, il racconto deve vincere per know-out. 

Collane Argonauta Edizioni

Corono: Fantasy e Fantascienza. 

In grado di comprendere gli uccelli, specialmente i corvi e le cornacchie, che portavano notizie circa il valore degli dei o che davano utili consigli per tutta la ciurma. Alla sua morte, Corono si trasformò a sua volta in un corvo, esattamente lo stesso compito di questa collana che invita all’esplorazione e al viaggio lungo, corto, vuoto, pieno, immaginario o reale che sia; sulla Luna, su Marte o sulla Terra; nello Spazio o nel Tempo, per perderci in luoghi sconosciuti, permettendo al lettore l’appropriazione di nuovi universi linguistici. All’autore di Argonauta Edizioni è affidato il compito di lasciare un segno, una scoperta: traccia incancellabile nella memoria.

Collane Argonauta Edizioni

Etalide: Riedizioni

Etalide, figlio di Hermes, svolse incarichi da messaggero e permise di superare con successo tutte le tappe di Argo. Hermes offrì all’argonauta la possibilità di esaudire un qualsiasi desiderio, escludendo quello di diventare immortale. Etalide scelse di conservare la memoria, non ottenendo l’immortalità ma la possibilità di avere accesso ad una conoscenza eterna. Ecco il compito di questa collana, costituita da titoli che sono già stati editi, reimmessi nella memoria in formato economico e per questo con diverse misure e copertine. Una nuova edizione per riportare alla luce vecchi gioielli: le metamorfosi portano sempre qualcosa di positivo!

Exit mobile version